Collezione di strumenti di mineralogia

del Dipartimento di Geoscienze

Dipartimento di Geoscienze

 

La collezione comprende circa 50-60 strumenti e illustra non solo l’evoluzione delle tecniche di analisi dei minerali e dei cristalli, ma anche gli sviluppi della ricerca in questo campo tra gli ultimi anni dell’Ottocento e gli anni 1970.
 
Si tratta essenzialmente di microscopi, goniometri a riflessione, camere a precessione, tubi a raggi X, bilance, polariscopi, camere di Debye-Sherrer, spettrometri, camere di Weissenberg, set per l’analisi chimica dei minerali, densimetri e obiettivi per microscopio. Gli strumenti sono stati realizzati per lo più da ditte tedesche come la R. Fuess di Berlino, la Carl Zeiss di Jena e la Max Wonn di Bonn. Uno dei tubi a raggi X potrebbe essere uno degli strumenti acquistati dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie ai fondi del piano Marshall.

Precisiamo che l’insegnamento di “Mineralogia e geologia” venne diviso in “Mineralogia” e “Geologia” nel 1882, e che nel 1883 avvenne anche la separazione dell’esistente Gabinetto in due Gabinetti distinti. Quello di Mineralogia, oltre a campioni di minerali, conservava anche alcuni strumenti, e venne in seguito regolarmente arricchito in questo senso per le ricerche in mineralogia e petrografia.

 

Contatti: prof. Paolo Nimis

Dipartimento di Geoscienze
Via Giovanni Gradenigo, 6
Tel. +39 049 8279161
e-mail: paolo.nimis@unipd.it