view_lista_news

Darwin day 2021

In occasione delle celebrazioni, un convegno online su Giovanni Canestrini

 


Il 12 febbraio si celebra il Darwin Day, data che ricorda la nascita del celebre studioso inglese Charles Darwin avvenuta nel 1809. Il 14 febbraio di 121 anni fa moriva a Padova Giovanni Canestrini.
Cosa lega questi due studiosi? La figura dell’eminente biologo e naturalista trentino è brevemente tratteggiata in un contributo scritto da Elena Canadelli su queste pagine. È indubbio il suo ruolo nella diffusione delle teorie evoluzioniste in Italia, passata attraverso la traduzione di alcune opere di Darwin in italiano, prima fra tutte quella de “L’origine delle specie” nel 1864 assieme a Leonardo Salimbeni.

L’anno scorso, a 120 anni dalla morte di Canestrini, si voleva celebrare la sua persona con un convegno a lui dedicato, ma le ben note vicende legate alla pandemia hanno costretto l’annullamento di quel momento.

L’appuntamento viene recuperato quest’anno, il 25 marzo.

Per quel giorno è previsto un convegno online dal titolo “Sulle tracce di un evoluzionista: le “cose” di Giovanni Canestrini”. Il programma del convegno fa emergere aspetti quasi inediti di questo studioso a tutto tondo, come il suo interesse per la preistoria. Una parte degli interventi si fonda proprio sulla ricerca delle “cose” che Canestrini ha lasciato a Padova, in particolar modo al suo ateneo.


Sulle tracce di un evoluzionista: le “cose” di Giovanni Canestrini - Convegno online

•25 marzo 2021, 9.30 – 17.30
Il convegno si terrà online, previa registrazione che potrà essere effettuata al link: https://unipd.zoom.us/meeting/register/tZcocOytpj0jEtdCpfVyq87l_DMJn3nsdBw7


Programma
9.30-9.45 Saluti istituzionali e introduzione al convegno

9.45-10.00 Darwin e Canestrini – Telmo Pievani (Università di Padova)

Sessione 1
Modera: Elena Canadelli

10.00-10.30 Giovanni Canestrini e la preistoria nei carteggi inediti con Pellegrino Strobel, Gaetano Chierici e Luigi Pigorini – Michele Cupitò (Università di Padova), Debora Trevisan (Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio di Cremona Lodi Mantova)

10.30-11.00 Gli anni modenesi di Giovanni Canestrini – Andrea Cardarelli (Università “La Sapienza” di Roma), Cristiana Zanasi (Museo Civico Archeologico Etnologico di Modena e Parco della Terramara di Montale)
Modera: Carlotta Sorba

11.00-11.30 Giovanni Canestrini e il “Catalogo di oggetti preistorici”. L'avvio della raccolta paletnologica nel Museo di Antropologia dell'Università di Padova – Elisa Dalla Longa (Centro di Ateneo per i Musei, Università di Padova)

11.30-12.00 Canestrini e l'archeozoologia. I resti faunistici dagli scavi di Paolo Orsi al Colombo di Mori (TN) studiati a Padova tra 1881 e 1882 – Umberto Tecchiati (Università di Milano), Elisa Dalla Longa (Centro di Ateneo per i Musei, Università di Padova)

12.00-12.30 Discussione

12.30-14.30 Pausa pranzo

Sessione 2
Modera: Alessandro Minelli

14.30-15.00 Canestrini e il libro di Darwin: alla scoperta della prima edizione italiana de “L’Origine delle specie” – Chiara Ceci (Independent Scholar), Marco Ferraguti (Università di Milano)

15.00-15.30 Canestrini a Padova: le raccolte del Museo di Zoologia dell’Università – Paola Nicolosi (Museo di Storia Naturale, Università di Pisa)

Modera: Sandra Casellato

15.30-16.00 Il fantasma del Trentino. La Società veneto-trentina di scienze naturali e i suoi risvolti politici – Fabrizio Rasera (Accademia Roveretana degli Agiati, Rovereto)

16.00-16.30 Le ossa di Francesco Petrarca – Nicola Carrara (Centro di Ateneo per i Musei, Università di Padova)

16.30-17.15 Chiusura del convegno: Le molte anime di Canestrini – Elena Canadelli (Università di Padova)

 

view_lista_news_archivio