Museo di Anatomia Patologica

Apparato Respiratorio

L'apparato respiratorio è l'insieme degli organi e delle strutture che consentono gli scambi gassosi tra l'ambiente circostante (carico di ossigeno) e l'organismo umano (il cui sangue è carico di anidride carbonica). Il funzionamento dell'apparato respiratorio risulta dunque strettamente connesso al funzionamento del sistema circolatorio. L'apparato respiratorio è formato da naso, faringe, laringe, trachea, bronchi, bronchioli, polmoni e pleura.

L'atto respiratorio si divide in due fasi: inspirazione ed espirazione. La prima avviene grazie alla contrazione dei muscoli intercostali e del diaframma, che provoca un aumento di volume polmonare e una diminuzione della pressione intra pleurica, con una conseguente immissione dell'aria nei polmoni. L'espirazione solitamente è passiva, determinata dal rilascio della forza elastica del parenchima polmonare. Il volume toracico diminuisce, i polmoni vengono compressi e l'aria espulsa.

L’apparato respiratorio è bersaglio di malattie provocate da batteri, virus, sostanze tossiche, nonché tumori. Nella collezione di anatomia patologica ci sono 107 reperti di questo apparato che vanno da condizioni ostruttive delle vie aeree, come una moneta che occlude le vie aeree superiori, a malattie infettive (tubercolosi), a tumori di trachea e polmoni.

 


IMMAGINI SCONSIGLIATE AD UN PUBBLICO SENSIBILE

 

Le schede dei reperti


Ostruzione da corpo estraneo della glottide

Ostruzione da corpo estraneo in trachea

Corpo estraneo in trachea

Carcinoma della trachea

Pachipleurite

Pachipleurite calcifica

Echinococcosi costale

Tubercolosi polmonare miliare

Caverne tubercolari polmonari

Metastasi polmonari

Antracosi polmonare

Dita a bacchetta di tamburo