MUSEO DI MINERALOGIA

La collezione Bianchi

 

Graziella Bianchi, Camillo Bianchi e Vittoria Bianchi, figli del prof. Angelo Bianchi hanno recentemente donato (ottobre 2015) al Museo di Mineralogia dell'Università di Padova la collezione di minerali raccolta dal Padre, arricchita di descrizioni originali curate personalmente dal Prof. Angelo Bianchi.
Lo scopo della donazione è valorizzare il pregio scientifico e storico della collezione, inserendola in una prestigiosa struttura museale e rendendola fruibile a studiosi e visitatori in perpetuo ricordo di Angelo Bianchi. La collezione è costituita da circa 200 esemplari di minerali da collezione, di medie e di piccole dimensioni. Degni di nota sono da menzionare un esemplare di zolfo siciliano, quarzo, periclino della valle Aurina, ematite dell’Isola d’Elba, un demantoide della val Malenco oltre a numerosi cristalli isolati di acquamarina, apatite, fluorite, quarzo, spodumene, tormalina policroma, topazio provenienti dal Brasile con ottime tonalità di colore e qualità gemmologica.