MUSEO DI STORIA DELLA FISICA

Attività

 

RESTAURI RECENTI O IN CORSO

Sono attualmente in fase di restauro i dispositivi elettromagnetici ideati e costruiti nei primi anni del XIX secolo da Salvatore Dal Negro, professore di fisica sperimentale presso l’Ateneo di Padova.
Si tratta di strumenti unici, di grande importanza nell’ambito della storia dell’elettricità, che giacevano smembrati in uno dei depositi del Museo e che verranno ricostituiti per la prima volta, sulla base degli studi in corso. Alcune delle parti mancanti saranno ricostruite in plexiglas per mettere in luce al meglio la funzione e l’uso dei vari apparati.

 


PRESTITI RECENTI O IN CORSO

Da 15 ottobre 2016 al 27 febbraio 2017, una camera ottica del Museo di Storia della Fisica è stata prestata alla mostra Imago oculi. Canaletto e la visione di Prato della Valle, organizzata dal Comune di Padova a Palazzo Angeli, e aperta dal 15 ottobre 2016 al 15 gennaio 2017. Si tratta di una camera ottica della prima parte del XVIII secolo, acquistata nel 1739 dalla Repubblica Veneziana per le lezioni di filosofia sperimentale che stavano per essere avviate all’Università di Padova.

 


PROGETTI

Scattered collections
2015-2016
Oltre ai musei e alle collezioni riconosciuti dall'Ateneo e inseriti nello statuto del CAM, esiste presso l’Università di Padova una straordinaria quantità di materiale disperso che può essere annoverato a pieno titolo come patrimonio storico dell’Ateneo, frutto della ricerca e della didattica condotte a Padova nel corso dei secoli. Si sapeva poco o niente di questo patrimonio “sommerso”, da cui l’idea del progetto Scattered Collections.
Grazie a un finanziamento di Ateneo, sono stati banditi due assegni di ricerca annuali. Sono così emerse diverse collezioni di grande valore storico, culturale e scientifico, ed è stato redatto un Report che i) presenta la situazione delle varie collezioni (criticità, ricchezza, potenzialità); ii) fornisce le linee guida per la gestione di queste collezioni (restauri, magazzini, messa in sicurezza, iniziative per la valorizzazione, ecc.).

Responsabile del progetto: Giulio Peruzzi
Coordinatore: Sofia Talas
Assegniste: Giulia Nicchio, Fanny Marcon

http://itinerarivirtuali.musei.unipd.it/itinerario/da-galileo-freud-ogge...